Un futuro buio per gli azionisti?

by Quintino Bruno on

La crisi appena passata ha lasciato molte aziende in ginocchio e con esse anche gli azionisti e gli investitori che su di loro avevano azzardato riporre fiducia. Stando all’attuale situazione finanziaria però si può notare la lenta ripresa dell’economia con chiusure per lo più in positivo di buona parte delle borse mondiali, questo periodo di bonaccia però sembra essere solo di transizione.

Sembra infatti che il mercato azionario americano abbia ormai il fiato corto e sempre più azionisti a livello mondiale cominciano a concordare sui questa ipotesi. Non a caso il suggerimento più frequente nell’ultimo periodo è quello di godersi questo breve stato di positività poiché il futuro si prospetta tutt’altro che incoraggiante.

A testimonianza di un probabile calo nei guadagni nei prossimi decenni c’è il comunicato di Vanguard Group ai propri investitori, che li mette in guardia da un possibile calo di ben 2-3 punti percentuali rispetto all’ 8,5% storico.

Alcuni però rimangono ancora scettici su queste previsioni catastrofiche come l’ufficio studi del fund manager Research Affiliates che stima invece che il prossimo decennio possa offrire rendimenti intorno all’1%, al netto dell’inflazione. Seppure con qualche fiammata, Jeremy Grantham di GMO prevede invece che nei prossimi due decenni, i rendimenti saranno interno al 2-3 per cento al netto dell’inflazione.

Attualmente dunque c’è ancora molta confusione in merito all’andamento futuro del mercato azionario, quel che è certo è che per ora l’ondata positiva è tangibile con addirittura nuovi record raggiunti da S&P 500 e Nasdaq. Non ci resta dunque che attendere gli sviluppi del mercato ed incrociare le dita perché questa fase positiva persista il più a lungo possibile.

Gli atti immobiliari nel riminese: chi può aiutarti

by Quintino Bruno on

Con tutte le nuove norme e regole che ogni giorno la legislazione introduce e modifica per la regolamentazione degli atti immobiliari è davvero difficile, per un comune cittadino, riuscire a raccapezzarsi. Se anche tu hai questo problema e vivi nel riminese ti farà piacere sapere che finalmente puoi contare sull’aiuto di due notai professionisti che sapranno come guidarti ed assisterti durante tutto lo svolgimento della pratica, fornendoti le risposte che cerchi in breve tempo e soprattutto in maniera chiara e concisa.

Se vivi nella zona di Rimini avrai sicuramente sentito parlare di Elena Pinto e Rosa Menale, due delle notaio più in gamba della regione, se non di tutta Italia. La pluriennale esperienza con gli atti immobiliari accumulata da queste due grandi donne è sinonimo di qualità e professionalità per chiunque viva nel riminese. Affidandoti allo studio M&P hai l’assoluta certezza che tutte le tue pratiche verranno seguite con attenzione certosina fino al loro esaurimento, ed avrai sempre un appoggio solido su cui contare per dubbi o perplessità.

M&P inoltre è pioniere nell’approccio digitale agli atti immobiliari (e non solo) grazie al suo portale online sul quale potrai ottenere informazioni sulle tue pratiche in corso o su quelle archiviate in un batter d’occhio, tutto grazie ad un sito internet  semplice ed intuitivo da usare, anche per chi non si intende molto di navigazione sul web.

Scopri quanto è facile ottenere una consulenza, sia online che dal vivo, con Elena Pinto o Rosa Menale e risolvi tutti i tuoi problemi con gli atti immobiliari nel riminese. Basta un click per risolverti la giornata! Visita il link riportato in questo articolo per ulteriori informazioni ed approfondimenti.

Il futuro del caffè in una tazza di biscotto fragrante

by Quintino Bruno on

Immaginate di gustare il vostro caffè, bevendolo fino all’ultima goccia, e subito dopo mangiare una cialda di biscotto fragrante e cioccolatoso. Sarebbe una bella esperienza sensoriale per le vostre papille gustative?

 

Penso che la risposta sia sicuramente affermativa ed è per questo che nascono i chocup, bicchierini di wafer dal gusto inconfondibile, croccanti e profumati. Queste golosità sono presenti in due diversi formati: quello più piccolo da 30 ml e quello più grande da 60 ml.

 

I Chocup, ricoperti al loro interno di cioccolato belga fondente al 60%, sono dei bicchierini di wafer consapevolmente progettati per resistere alle alte temperature delle bevande che possiamo inserire all’interno.

 

Ideali per rendere la vostra pausa caffè alternativa, golosa e stravagante questi bicchierini sono un’ottima soluzione per stupire i vostri ospiti servendo del dessert in modo originale, per bere creme di whisky o brandy, nonché un’ottima colazione per i più piccoli che potrebbero utilizzarli come contenitori per bere il latte.

 

Un acquisto sano e salubre quello dei chocup, in quanto non presentano olio di palma e grassi idrogenati, e poiché il cioccolato fondente che riveste il loro interno rilascia numerosi benefici al nostro organismo, in particolare al sistema cardiocircolatorio, al palato e all’umore.

 

Se poi vogliamo essere ancora più originali possiamo provare a stupire i nostri ospiti accompagnando i chocup con il loro miglior compagno d’avventure: il soffice cucchiaino biscotto “Uno”.

 

“Uno” è il delizioso cucchiaino che accompagna caffè, mousse, creme, gelati e sorbetti e tutto quello che la mente e la nostra fantasia suggeriscono! Un tenero biscotto interamente di pasta frolla, ideale compagno delle tazzine chocup!

Ecco come scegliere i servizi giusti in Campania

by Quintino Bruno on

La Campania è una regione molto bella, solare e ricca di cultura e attrazioni turistiche. Bisogna però dire che in mezzo a tanta bellezza c’è sempre qualcuno che tenta di fare il furbetto offrendo prestazioni non propriamente professionali. Per riconoscere i servizi in Campania di qualità e le aziende che li offrono da oggi è sufficiente affidarsi a Campania Shopping, il portale che ha sempre tutte le risposte. In questo breve articolo vedremo insieme come funziona e perché ci si può fidare!

Visitare il sito è facilissimo, basta infatti cliccare sul link successivo nel quale troverete tutti i servizi in Campania ordinati per categoria. I risultati sono in continuo aggiornamento e crescono di giorno in giorno grazie all’adesione di un numero sempre maggiore di aziende, così da offrire la massima libertà di scelta al cittadino. Impostando la città o la provincia di vostro interesse avrete a disposizione un elenco completo delle suddette fra cui scegliere quella che più vi ispira fiducia.

Le schede relative ai servizi in Campania sono complete di tutte le informazioni di cui potete avere bisogno come ad esempio numeri di telefono, orari di apertura, tariffe e via discorrendo. Insomma Campania Shopping è un occhio sempre vigile sui bisogni dei cittadini ed offre loro un aiuto prezioso laddove lo Stato non arriva. Grazie all’ottimizzazione per mobile inoltre, il portale è di facile accesso anche da dispositivi come smartphone e tablet, così da poterlo consultare ovunque e in qualunque momento.

Scopri subito quali sono i servizi giusti in Campania a cui affidare le tue necessità quotidiane, non ne rimarrai deluso!

I dolori reumatici o muscolari al collo sono fra i più fastidiosi che si possano provare. Le cause per cui essi si presentano sono innumerevoli e spaziano da qualcosa di banale come può essere un’ infiammazione dovuta ad una posizione non corretta fino ad arrivare a vere e proprie patologie. Quello che è certo è che la prevenzione aiuta a combattere alcuni di questi problemi ancor prima che si presentino ed il miglior modo per farlo, oltre a dei semplici esercizi quotidiani, è quello di utilizzare un cuscino per la cervicale.

Il nostro blog non si occupa certo di medicina come ben saprete ma i dolori al collo sono un problema comune a molte attività lavorative, in particolare per coloro che passano molto tempo chinati sui banchi da lavoro o per chi usa molto il computer. Abbiamo quindi deciso, in collaborazione con Sanort, di dare qualche consiglio utile ai nostri lettori presentando loro il cuscino per la cervicale, un prezioso alleato che può fare davvero la differenza.

 

Come scelgo il cuscino per la cervicale?

Il mercato è pieno di offerte in merito ai cuscini per la cervicale, vi basta dare un’ occhiata al link che abbiamo inserito nel paragrafo precedente per averne un assaggio, ma sarebbe estremamente sbagliato pensare che un modello vale l’altro. Il cuscino per la cervicale deve essere adatto alla vostra problematica e deve fornire un sostegno adeguato a seconda dei momenti della giornata in cui scegliete di utilizzarlo.

Se viaggiate molto o state parecchio tempo al pc ad esempio un cuscino per la cervicale a forma di U è un ottimo alleato per alleggerire il peso che grava sul collo, mentre se lo volete impiegare per il riposo a letto, i cuscini ondulati o quelli a cilindro sono la scelta ottimale. Quello che però fa la differenza fra un cuscino di qualità da uno scarso (o a volte addirittura dannoso) sono i materiali costruttivi. Ottimi sono il lattice o il memory, perfetti per adattarsi alla forma del vostro corpo ad esempio, oltre ad essere anche ipoallergenici.

Quali rischi corro se compro online?

by Quintino Bruno on

Internet è stata un’ innovazione senza precedenti per il genere umano. Questo nuovo sistema di comunicazione ha portato il termine “globalizzazione” ad un livello superiore con incredibili vantaggi economici ed un’ infinità di possibilità per chi ha il coraggio di investirci.

Oltre alle numerose operazioni che permetto di risparmiare tempo agli sportelli di banche e poste, è anche possibile comprare e vendere merci di qualunque genere online,siano esse sul territorio nazionale ma sopratutto internazionale. Questa possibilità ha creato un mercato globale in cui le imprese possono offrire i loro prodotti e servizi in tutto il mondo con pochi semplici click.

I vantaggi sono quindi innegabili, sopratutto per la possibilità di far conoscere la propria impresa anche fuori dai confini del proprio territorio d’origine, ottenendo clienti e contratti spesso molto prestigiosi con grandi nomi dell’industria internazionale.

Ma ovviamente insieme ai vantaggi bisogna tenere conto anche dei rischi e dei costi. Operare a livello globale comporta un certo numero di costi sia logistici che burocratici che un imprenditore attento deve saper valutare, anche se il più delle volte il gioco vale decisamente la candela.

Il rischio più grosso che si possa incontrare negli scambi online è quello di truffa, i geni del male hanno infatti imparato a sfruttare le falle del sistema a proprio vantaggio, ma i rischi sono comunque ridotti al minimo grazie ai ferrei controlli che ogni giorno si effettuano, anche se è sempre richiesto da parte di chi investe, un minimo di attenzione.

Ormai però è diventata la prassi per ogni azienda che si rispetti, disporre almeno di un sito internet di presentazione che dia una panoramica generale sui prodotti e servizi offerti. Le persone al giorno d’oggi trovano molto più facile navigare in rete piuttosto che alzare la cornetta e parlare con un operatore, quindi è giusto sfruttare questa tendenza a proprio vantaggio, mostrando una “vetrina” di ciò che si vuole offrire al pubblico.

Chi è il libero professionista?

by Quintino Bruno on

Una delle figure professionali che incontriamo sul panorama economico, sia europeo che internazionale è quella del libero professionista. Su questa figura lavorativa ci sono però ancora perplessità e dubbi, sopratutto da parte dei non addetti ai lavori, che a volte non ne comprendono le reali qualità e competenze. Nell’articolo seguente cercheremo di spiegare in breve di cosa si tratta, di quali sono i vantaggi e gli svantaggi di scegliere questa carriera.

La prima cosa che distingue un libero professionista dalle figure lavorative più classiche è il fatto di non avere un datore di lavoro fisso. Essere un libero professionista significa infatti poter fornire le proprie prestazioni e competenze ad uno o più clienti che ne facciano richiesta senza però instaurare con loro un rapporto di lavoro subordinato.

I liberi professionisti dovranno quindi iscriversi agli albi (in caso sia richiesta la laurea) o ai collegi (se è richiesto solo il diploma) per poter esercitare la loro attività specifica, siano essi architetti, medici, avvocati, ingegneri, notai, commercialisti e via discorrendo.

Il lavoro di libero professionista prevede anche l’apertura della partita IVA e la presentazione della richiesta di attribuzione della stessa all’Agenzia delle Entrate della zona di residenza del richiedente. Occorre inoltre l’iscrizione all’INPS.

Uno degli svantaggi principali di questa professione però sono proprio le tasse salate derivanti dalla partita iva. Chi vuole fare tutto in regola si troverà infatti a dover versare parecchio al fisco ma solitamente i liberi professionisti hanno entrate non indifferenti che possono sopperire alle imposte di legge.

I liberi professionisti, nonché i lavoratori autonomi, hanno delle agevolazioni per la loro pensione e specifici enti previdenziali, controllati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ai quali fare riferimento. Un beneficio fiscale per le pensioni dei liberi professionisti è la rimozione sul reddito totale, con l’unica restrizione di 5.164,27 euro, del limite massimo pari al 12%.